Francesco Candeloro

© Lorenzo Ceretta, Vicenza

Francesco Candeloro

(Venezia, 1974)

“Per me è un confronto illimitato con la natura, è una naturale dichiarazione poetica che il luogo mi ha portato ad esprimere. Una riflessione sul tempo, la luce e i segni che emergono da questi. Il rapporto tra natura, arte e poesia è un rapporto inscindibile che determina il luogo stesso.”

Francesco Candeloro, luglio 2014

Francesco Candeloro lavora orientando la propria ricerca sullo spazio facendo interagire lastre di plexiglas colorate sia con la luce naturale che con quella artificiale come elementi essenziali.
Le sue opere accolgono il mutare della luminosità nel succedersi dei giorni e delle notti, avviando così un racconto sul tempo, in cui la trasparenza diventa l’elemento cruciale di questa riflessione, da cui emerge un mondo moltiplicato, una realtà sempre nuovamente possibile.

Menu